Località: Assisi (PG), Italia
Anno: 2009 - in corso
Committente: Comune di Assisi
Soggetto incaricato: Sab S.r.l. (capogruppo), Cooprogetti soc. coop.
Prestazione: nuovo P.R.G. piano parte strutturale e parte operativa
Stato opera: parte strutturale approvata, parte operativa in corso
Descrizione: I nuovi strumenti urbanistici per la Città di Assisi si caratterizzano per una specifica attenzione ai temi della sostenibilità ambientale. In Umbria lo sviluppo è inscindibile dalla sostenibilità; la sostenibilità è filo conduttore, insieme di priorità di valore strategico da avviare a realizzazione nel contesto territoriale, inteso non come contenitore statico, ma come dimensione, sia spaziale-fisica che socio-economica, in trasformazione. Il nuovo Piano Regolatore si è posto dunque come obiettivo primario il miglioramento della qualità ambientale, finalizzata ad un miglior uso delle risorse, garantendo al tempo stesso alla comunità, un razionale sviluppo economico e sociale, sia nell'ambiente agrario che in quello urbano, accompagnato da azioni di ricucitura e di armonizzazione degli impianti pianificatori precedenti e normative pregresse, al fine di gestire una notevole mole di vincoli sovraordinati oltre, naturalmente, ad accogliere una complessiva ridefinizione strategica incentrata su nuove finalità e nuove metodologie operative. Il nuovo P.R.G. è uno dei progetti pilota per la redazione di uno strumento urbanistico di Città aventi l’intero territorio oggetto del vincolo di Patrimonio Unesco. La metodologia proposta per la redazione del nuovo P.R.G. del Comune di Assisi, il quale Territorio risulta, nella sua interezza, considerato Sito Unesco – Patrimonio Mondiale dell'Umanità, vuole costituire un riferimento operativo condiviso, in grado di guidare e verificare le scelte di pianificazione e, contestualmente, gestire la salvaguardia dei paesaggi di Assisi intesi, ai sensi della Convenzione Europea del Paesaggio, come "espressione della diversità del loro comune patrimonio culturale e naturale e fondamento della loro identità".